SOCIONICA: i tipi di personalità ed i rapporti interpersonali
Introduzione | Tipi | Rapporti | Discussione internazionale

Bienvenuti nella sezione italiana!

Notizie

9 luglio 2006: Segni del tipo

I fondatori della tipologia

Carl Gustav Jung
Carl Gustav JUNG (1875 - 1961)
Psicologo e psichiatra svizzero. Ha dimostrato per primo che i tipi di personalità sono presenti non solo dai neuropatici, ma anche dalle persone normali. In base della sua tipologia è stata creata la socionica ed una serie dei test abbastanza noti - MBTI, il test di Keirsey, il test di Eysenck ecc.
Isabel Briggs MYERS (18.10.1897 - 1980)
Di mestiere insegnante di scuola. Alla base delle opere di Jung, insieme alla sua mamma Katharine Cook Briggs elaborò la Guida allidentificazione dei tipi di Myers-Briggs (MBTI), attualmente straordinariamente popolare negli USA (è noto anche un altro test più breve di Keirsey, creato alla base di quello primo). Non di rado la sua teoria viene confusa con la socionica, malgrado una serie di differenze sostanziali fra loro.
www.capt.org.
Antoni KĘPIŃSKI (1918 - 1972)
Psicologo polacco. Nel suo libro Psicopatologia delle neurosi introdusse la nozione di metabolismo informazionale (scambio), che, dal suo punto di vista, spiega le leggi dei rapporti persistenti tra la gente. Più tardi la sua teoria del metabolismo informazionale fu assunta da A.Augusta come base della socionica, assieme alla tipologia di Jung.
Ausra Augustinaviciute
Aušra AUGUSTA (4.04.1927 - 19.08.2005)
Il cognome vero è Augustinavičiutè.
Abitava a Vilnius (Lituania). È creatrice della socionica (teoria dei rapporti come scambio informativo tra i tipi di personalità). Di professione era economista, poi sociologo, nel 1968 era il decano di facoltà della famiglia dell'Istituto Pedagogico.

Contatto

Dmitrij Litov
Dmitri Lytov

(Webmaster)
San-Pietroburgo, Russia
Marijana Lytova
Marianna Lytova

San-Pietroburgo, Russia

 

Cosa e la socionica?

Change language? - ¿Cambiar idioma? - Andere sprache? - Autre langue? - Ŝanĝi lingvon?

Si può pronosticare i rapporti tra le persone. Così credono gli addetti alla socionica una teoria psicologica relativamente nuova (esiste dal 1970). Questi rapporti si formano tra 16 tipi di personalità ad uno dei quali appartenete anche voi.

Il tipo di personalità (che nella socionica si chiama sociotipo) non si cambia né fra un anno né fra dieci. Il tipo psicologico è una cosa diversa dall'educazione della persona, dal livello di cultura o d'istruzione, dall'intelletto o professione: è il modo di scambio dell'informazione e delle azioni con il mondo. Ogni tipo ha gli aspetti forti e quelli deboli: per le nostre perfezioni dobbiamo pagare con imperfezioni in qualcos'altro. A volte, i rappresentanti dello stesso tipo hanno l'aspetto dei gemelli, pur non essendo neanche parenti. E molto probabile che il tipo sia programmato geneticamente.

Nella socionica si considera che i rapporti dipendono di più dal tipo di personalità che non dall'educazione e gentilezza. Nella psicología, comunque, esistono varie teorie dei rapporti interpersonali. Molti psicologi fanno finta di non sapere che il carattere personale influisce i rapporti valgono solo il livello culturale e sociale, educazione, professione ecc. Ma anche tra quelli che vedono il legame tra il carattere delle persone e loro rapporti, vi sono diversi punti di vista. E ancora Socrato che cercava di rispondere alla domanda, quale amico fosse migliore: il più simile a noi o il più differente? [Plato: Lysis]

La socionica distingue i rapporti intertipici secondo il grado di conforto. Per esempio, anche i rapporti di due tipi identici non sono mica sempre belli. Nonostante che si capiscano a volo, sono ugualmente deboli in uguali problemi, cioè in queste coppie uno aiuta poco ad altro. I rapporti di due tipi assolutamente diversi sono ancora peggiori: sono marcati di costanti conflitti. Dov'è la via giusta?

E la dualità i rapporti di due tipi psicologicamente complementari. La socionica divide 16 tipi in 8 coppie complementari o duali. Queste paia sono le più stabili contattandosi a breve distanzia, per esempio, in famiglia.

Rambler's Top100